Cancellare una assenza inserita erroneamente da un docente

Per la cancellazione di una assenza inserita erroneamente, lo stesso insegnante che l’ha inserita, se l’assenza non è già giustificata, può cancellarla accedendo al registro di classe in modalità Lezione (1) indicando la classe (2), la data (3), la visualizzazione Assenze (4) e cliccando Visualizza (5) e cliccando su una qualunque delle lettere indicante l’assenza (6) :

Dal popup che si apre del dettaglio dell’assenza, con il tipo impostato su Cancella assenza (1) premere Salva (2) :

Per cancellare assenze già giustificate o comunque al di fuori del periodo di apertura del registro di classe è possibile accedere al portale con un utente con gruppo GESTIONE, accedere al registro di classe con modalità Lezione (1) indicando la classe (2), la data (3), la visualizzazione Assenze (4) e cliccando Visualizza (5) e cliccando su una qualunque delle lettere indicante l’assenza (6) :

Dal popup che si apre del dettaglio dell’assenza, con il tipo impostato su Cancella assenza (1) premere Salva (2) :

Caricamento flusso frequenze sul SIDI (NF)

Apertura nuovo anno scolastico sul SIDI

Per operare nel nuovo anno scolastico sul SIDI è necessario seguire i seguenti passi propedeutici:

–          Chiusura attività dell’anno scolastico precedente
–          Consolidamento anno scolastico precedente
–          Accedere al nuovo anno scolastico ed effettuare la scelta operativa

Impostazione codice sede SIDI sulle sedi

Per verificare i codici sedi del SIDI da impostare su ScuolaWEB accedere al menù Operazioni → Progetto SIIS → Interscambio dati, scegliere come Operazione Visualizza archivi SIDI in (1), la scuola in (2) e premere Elabora in (3) :Nel foglio excel risultante accedere al foglio Sedi (1) e guardando la colonna codice sede e descr impostare in Archivi → Sedi il campo codice sede sidi :

Allineamento dati frequenze con SIDI

Andare nel menu Operazioni → Progetto SIIS → Interscambio dati; scegliere come operazione “Aggiornamento sistema da WS frequenze (SF)” (1), scegliere la scuola (2) e premere Elabora (3):La procedura tramite WS aggiorna la tabella con l’elenco dei piani di studio e con la codifica SIDI degli indirizzi ministeriali indicati nei piani di studi.

Visualizzazione piani di studio

Dal menu Operazioni → Progetto SIIS → Piani di studio è possibile consultare l’elenco dei piani di studio:E’ possibile visualizzare anche gli studenti con piani di studio particolari rispetto a quello della sua classe (se esistono) :

I piani di studio collegati a delle classi per l’anno selezionato sono in verde e le classi sono visibili cliccando su Dettaglio (1).

Caricamento indirizzi ministeriali

Prima di effettuare l’esportazione del flusso frequenze per il SIDI è necessario caricare gli indirizzi ministeriali su tutte le classi utilizzando i valori inseriti nella tabella del piano studi SIDI (altri indirizzi ministeriali non presenti nel piano di studi non sono accettati nell’esportazione).

Andare nel menu Archivi → Classi e valorizzare l’indirizzo ministeriale (1) e i piani di studio (2):E’ possibile gestire studenti con piani di studio e indirizzo ministeriale particolari rispetto a quelli della loro classe (es studente che fa l’indirizzo musicale in una classe con ordinamento normale) specificando il piano di studio (2) e l’indirizzo ministeriale (1) particolare da Archivi → Studenti nella sottopagina Classi :

Esportazione

Andare nel menu Operazioni → Progetto SIIS → Interscambio dati; scegliere come operazione “Esporta frequenze (flusso NF)” (1), scegliere la scuola (2) e premere Elabora (3) per esportare il file zip delle frequenze:Trasmissione file al SIDI

Dal portale del SIDI cliccare nel menu in alto a sinistra (1), andare su Anagrafe Nazionale Studenti  (2) e Scelta operativa (3). Scegliere come fornitore Albertini Filippo (4) e premere Salva (5):

Dal portale del SIDI cliccare nel menu in alto a sinistra (1), andare su Anagrafe Nazionale Studenti  (2) e Trasmissione flussi (3). Scegliere come tipo flusso Frequenza 2016-2017 (4), scegliere il file esportato da ScuolaWEB (5) e premere Salva (6):

Certificazione competenze

Caricamento dati

Il caricamento dei dati per la certificazione delle competenze avviene dal menù Gestione → Certificazione competenze selezionando l’anno scolastico (1), la classe (2) e premendo Visualizza (3)  :

Dentro il tabellone i dati dei singoli studenti vengono inseriti cliccando sul link Modifica dello studente (4), inserendo le competenze per le varie voci (5) e premendo poi Salva (6) per salvare.

Stampa

Una volta inseriti i dati è possibile generare la stampa della classe nel tabellone premendo il bottone Stampa (7).

Esame di stato Scuola secondaria superiore di 1° grado (S1)

In seguito ad uno scrutinio Finale per le classi terze di scuola secondaria superiore di primo grado (S1) è possibile aprire uno scrutinio in modalità Esame di Stato.

La gestione delle scrutinio Esame di Stato viene fatta dalla Commissione di esame.

Commissari

Per tutti gli insegnanti appartenenti alla commissione deve essere inserito il ruolo COMMISSARIO (2) per la specifica classe (1) dall’archivio docenti (Archivi à Docenti) :

Continua…

Inserimento voti proposti di fine periodo

Prima dell’avvio della procedura scrutini da parte del coordinatore è possibile per ogni docente inserire nel proprio registro i voti proposti di fine periodo. Tale inserimento avviene dal registro docenti Docenti→Registro docenti scegliendo come tipo di visualizzazione (1) quella appropriata relativa ai Voti Finali (o relativa ai periodi intermedi o finale) premendo poi Visualizza (2) :

Nella pagina risultante cliccando nella parte dei voti finali (1) in corrispondenza dei voti (Voto finale o del 1° periodo) o delle assenze (Assenze finali) o del Giudizio (Giudizio finale) si può aprire la pagina di dettaglio  (1) :

Dalla pagina di dettaglio sul voto finale è possibile inserire il tipo di recupero (1) il giudizio analitico per materia dello studente (2),  il/i voti relativi al periodo scolastico (3) e, in caso le assenze non debbano essere calcolate automaticamente dalla procedura in base ai dati inseriti, le assenze del periodo (4) ed eventualmente, se scrutinio finale quelle complessive.

Nel campo della condotta (5) è possibile indicare la propria proposta di voto per il voto della condotta che verrà utilizzata, facendo la media insieme alle altre eventuali proposte di voto degli altri docenti come proposta di voto di condotta iniziale per lo scrutinio. Per gestire le proposte di voto in maniera definita da un solo insegnante (es. l’insegnante che nella classe ha il maggior numero di ore) basterà far indicare le proposte di voto di condotta al solo insegnante definito per classe.

Nella casella Annotazioni (6) è possibile indicare delle annotazioni interne dell’insegnante non passate allo scrutinio.

Nella casella Giudizio complessivo dello studente (7) è possibile indicare il testo del giudizio complessivo dello studente (e non della materia del docente) che verrà poi inserito nello scrutinio al momento della apertura. E’ necessario che un solo insegnante per CdC inserisca tale giudizio (es. il Coordinatore della classe) altrimenti il sistema, trovando più di un giudizio complessivo per lo studente, accoderà nel giudizio complessivo dello scrutinio uno dopo l’altro tali giudizi separandoli con il punto e virgola (;).


Premendo il bottone Proponi (in 3) è possibile farsi proporre in base alla media generale il voto complessivo o finale o specifico se relativo a Orale, Scritto, Pratico o Grafico con la regola che se la parte decimale del voto e <= 0,2 allora il voto viene arrotondato all’intero inferiore mentre se >= 0,8 all’intero superiore. Negli altri casi viene indicato il voto con la parte decimale.

In (2) è possibile indicare il giudizio per la materia, in (7) è possibile proporre il giudizio complessivo sullo studente (se più insegnanti lo compileranno verrà proposto in sede di scrutinio accodandoli tutti) e in (11) il giudizio dettagliato sul comportamento dello studente se non lo si vuole definire dalla tabella tipi comportamenti.

Se definiti in Archivi → Tabelle varie i Tipi giudizi è possibile cliccando in (8), (9) e (10) aprire un pagina per la composizione del giudizio in base ad una serie di indicatori raggruppati per categoria :


scegliendo per ogni categoria (1) l’ indicatore in (2) premendo Salva (3) il giudizio verrà proposto nel campo del testo del giudizio per eventuali successive modifiche.

Per gli insegnanti di religione, in base al parametro generale impostato GIUDIZI.RELIGIONE dove ad ogni voto viene fatto corrispondere un giudizio è possibile indicare il voto numerico che verrà poi tradotto come proposta nello scrutinio con il corrispondente giudizio in base al valore impostato nel parametro.

In assenza del voto proposto per la condotta, all’apertura dello scrutinio verrà indicato il voto 8 mentre in assenza della proposta del voto di religione verrà indicato il giudizio B (Buono).

Inserimento massivo giudizi finali

E’ possibile impostare in maniera massiva i voti proposti per lo scrutinio selezionando in (1) e poi cliccando in (2) :

Nel riquadro in rosso in (4) sono evidenziate le medie, il numero voti e le assenze e in (3) per i voti non indicati è possibile ottenere la proposta di voto dal sistema analogamente a quella esistente nel voto finale singolo (media ponderata arrotondata all’intero più vicino per +- 0,2).

Nella colonna Giudizio complessivo dello studente (5), come già indicato per la proposta di voto singola, è possibile indicare il giudizio complessivo dello studente per lo scrutinio.

Proposta giudizio complessivo studente

Il giudizio complessivo per lo studente è possibile proporlo per lo scrutinio dalla pagina dei voti proposti sia singola che complessiva come già illustrato precedentemente. La proposta del giudizio complessivo può avvenire anche inserendo per ogni studente un voto (anche massivo) di tipo GIUD.COMP :

I giudizi complessivi dello studente, sia dai voti proposti che dai voti massivi, non devono essere più di uno per l’intero consiglio di classe per studente.

Il portale ScuolaWEB, all’apertura dello scrutinio va a vedere per ogni studente se è presente una proposta di giudizio complessivo nelle proposte di voto o un voto nel periodo scolastico di riferimento di tipo GIUD.COMP e, in quest’ultimo, prende le annotazioni di tali voti e li ripropone nel giudizio complessivo dello studente nel tabellone dello scrutinio per la relativa modifica/sistemazione. L’inserimento del voto GIUD.COMP può avvenire da voti massivi :

O con voti singoli :

In una qualunque data appartenente al periodo scolastico oggetto dello scrutinio. Se presenti più giudizi complessivi (dai voti proposti o GIUD.COMP) per uno studente  verranno accodati uno all’altro indicando, per ciascuno, davanti la materia.

Sicurezza nell’accesso ai dati

Nel documento Sicurezza accesso dati Documento tecnico è possibile consultare la descrizione della gestione della sicurezza nelle librerie di sviluppo dello Studio Filippo Albertini nell’accesso ai dati nei portali e negli applicativi sviluppati.

I parametri impostati nella propria installazione sono sempre verificabili accedendo dal menù Manutenzioni → Profili utente cliccando sul bottone Parametri sicurezza (1) :

dove è possibile estrapolare la tabella aggiornata con tutti i valori correnti :

I parametri sono modificabili in funzione dei dati gestiti e secondo le proprie esigenze.

Documento tecnico gestione Sicurezza accesso dati Documento tecnico.pdf
Circolare AgID 18/04/2017 n. 2/2017 – Misure minime sicurezza ICT ScuolaWEB/SGD Allegato 2 – Modulo implementazione portale ScuolaWEB SGD.pdf

Impostazione tipologia di visualizzazioni portale famiglie

E’ possibile modificare i dati visualizzabili nella pagina Studenti à Visualizzazioni/Richieste del portale famiglie modificando opportunamente il parametro STUDENTI.05.ARCHIVI.VISUALIZZATI. L’impostazione può essere effettuata da un utente appartenente al gruppo Amministrazione da Manutenzioni àTabelle di sistema à Parametri generali :

Non mettendo niente tutte le visualizzazioni saranno abilitate, impostando invece le singole voci di menù come da figura sottostante solo queste saranno abilitate. Per visualizzare le visualizzazioni possibili impostare Elenco completo (1) e in (2) è possibile ricavare, scrivendolo esattamente come è indicato nella lista riquadrata, il nome della visualizzazione :

In presenza di più ordinamenti (es PR e S1) con modalità di visualizzazioni differenti è possibile indicare nel parametro, dopo ogni voce di menù seguito dalla scritta |ORDINAMENTO: , l’ordinamento per il quale deve essere visualizzato. Senza la scritta |ORDINAMENTO: la visualizzazione è valida per tutti gli ordinamenti.

Un esempio di visualizzazione, specifica solo su alcune voci fra quelle disponibili,  differenziata fra scuole primarie e secondarie di primo grado è :

Voti|ORDINAMENTO:S1;Voti per obiettivi|ORDINAMENTO:S1;Assenze (da calendario scolastico);Argomenti svolti;Compiti assegnati|ORDINAMENTO:S1;Comunicazioni|ORDINAMENTO:S1;Comunicazioni per data evento|ORDINAMENTO:S1;Provvedimenti disciplinari|ORDINAMENTO:S1

INVALSI – Trasmissione Dati di Contesto

Caricamento dati INVALSI

Per la creazione dei dati INVALSI da sistemare con le opportune informazioni occorre creare i dati negli studenti dal menù Operazioni Elaborazioni scegliendo Creazione dati studenti INVALSI e scegliendo la classe e l’ordinamento :

Per l’A.S. 2014/2015 i dati vanno creati per le scuole primarie con 2/PR e 5/PR, per le scuole secondarie di primo grado con 3/S1 e per le scuole secondarie di secondo grado per 2/S2. Il caricamento è conservativo e carica esclusivamente i dati con categoria INVALSI non già presenti per lo studente.

Inserimento dati INVALSI sul singolo studente (upd)

Da Archivi Studenti è necessario impostare i dati necessari all’INVALSI potendo scegliere la classe (1) scorrendo con Prec. e Succ. e modificando con il bottone Modifica e Salva. Per ogni studente verificare che siano impostati Data nascita (2), codice fiscale (3), nazione di nascita (4), prima cittadinanza (5) e, eventualmente, Data arrivo in Italia (6) e impostare i dati indicati nella griglia con i dati dell’Invalsi (7) per gestire complessivamente tutti i dati o con il link Modifica (8) per gestirli in dettaglio impostando il valore in e cliccando poi nel link Salva del pop-up del singolo elemento :

Se per lo studente è stato fatto lo scrutinio con ScuolaWEB del 1° periodo per l’anno scolastico in corso i dati relativi ai voti vengono presi in automatico senza che debbano essere inseriti lasciandoli in bianco senza valore.

Inserimento dati INVALSI per classe (new)

Dal menu Gestione → Dati Invalsi è possibile inserire i dati dell’Invalsi per classe.

Selezionando la classe (1) e premendo il bottone Visualizza (2) vengono visualizzati i dati dell’Invalsi per gli studenti della classe indicata; per indicare i valori cliccare nella griglia su Modifica (3).

Valori INVALSI caricati in automatico (new)

Quando vengono create le righe nella griglia INVALSI vengono ripresi i dati per lo studente dagli anni precedenti, se presenti.

I dati che vengono presi sono:

  • Luogo nascita
  • Frequenza asilo nido
  • Frequenza scuola infanzia
  • Informazioni del padre (luogo nascita, titolo studio, professione)
  • Informazioni della madre (luogo nascita, titolo studio, professione)

Dati generali necessari (blocco A)

I dati richiesti, comuni a tutti gli ordinamenti sono :

Sezione Archivio classi della classe associata allo studente
Codice SIDI alunno Anagrafica studente
Stato studente Frequenza sulla classe associata allo studente
Sesso Anagrafica studente
Data di nascita Anagrafica studente
Luogo di nascita Anagrafica studente – sottopagina Invalsi
Data arrivo in Italia Anagrafica studente
Disabilità o DES Anagrafica studente – sottopagina Invalsi
voto scritto di italiano, voto orale o unico di italiano, voto scritto di matematica, voto orale o unico di matematica Presi direttamente dall’ultimo scrutinio se presente in base ai parametri delle materie di Italiano e di Matematica o se indicati dalla sottopagina Invalsi

Dati primarie/secondarie I° grado (blocco B1)

I dati richiesti per le scuole primarie (livello 02 e 05) e per le scuole secondarie di 1° grado (livello 08) sono :

orario scolastico settimanale Preso direttamente dal TipoOrario associato alla classe o se indicato dalla sottopagina Invalsi dell’archivio studenti
frequenza asilo nido Anagrafica studente – sottopagina Invalsi
frequenza scuola infanzia Anagrafica studente – sottopagina Invalsi
luogo di nascita del padre Anagrafica studente – sottopagina Invalsi
titolo di studio del padre Anagrafica studente – sottopagina Invalsi
professione del padre Anagrafica studente – sottopagina Invalsi
luogo di nascita della madre Anagrafica studente – sottopagina Invalsi
titolo di studio della madre Anagrafica studente – sottopagina Invalsi
professione della madre Anagrafica studente – sottopagina Invalsi

Dati secondarie 2° grado (blocco B2) (upd)

I dati richiesti per le scuole secondarie di 2° grado (livello 10) sono :

N. ore settimanali totali Preso direttamente dal TipoOrario associato alla classe o se indicato dalla sottopagina Invalsi dell’archivio studenti
N. ore settimanali di italiano Preso direttamente dall’orario docenti dell’insegnante associato alla materia di Italiano specificata nei parametri generali o se indicato da anagrafica studente – sottopagina Invalsi
N. ore settimanali di matematica Preso direttamente dall’orario docenti dell’insegnante associato alla materia di Matematica specificata nei parametri generali o se indicato da anagrafica studente – sottopagina Invalsi

Caricare foto studenti

Per caricare nel registro elettronico scolastico le foto degli studenti andare in Archivi Studenti e cercare lo studente a cui associare la foto, cliccare Visualizza (1), andare nella sotto-pagina Allegati (2) e cliccare su Nuovo (3). Nel pop-up che si apre, scegliere come categoria Foto (4), cliccare su Sfoglia (5) e indicare il file della foto da caricare e poi premere Ok (6):

Ottenendo una pagina di questo tipo :

A quel punto la foto è visibile dal registro :